Marcello Camillucci

 

GLI AMICI E IL PAESE

Per noi amici attorno alla tavola
il vino e` il sangue comune.
Si parla solo per la gioia delle voci
che vengono e vanno, echi di campane
fraterne di paesi ove siamo vissuti
e torniamo ogni volta che si parla.
Ci sono anche i morti, più giovani,
oltre le lampade, a spiarci assorti
e le ragazze che amammo, verdi
come l’erba nella quale dormiamo
ogni primavera, azzurre come gli angeli
a capo del letto.
Le sere d’estate,
le lucciole palpitanti, i canti assonnati
ci chiamano dal fondo degli anni nebbiosi.
Ad uno ad uno ce ne andremo e l’ultimo
porterà nella polvere il ricordo
della terra e del mare che mai
ci hanno abbandonato.

Poesia tratta da: Ostelio Recanatini (a cura)Immagini della terra. Antologia di poeti marchigiani, Associazione Alessandro Bartola, Copagri Marche, Ancona, 1999.